Marche - Ural Sidecar Club

Vai ai contenuti

Menu principale:

Marche

I luoghi di culto
Questa è la sezione dedicata ai luoghi di culto. Vi starete domandando cosa intendiamo per luoghi di culto, non è vero? Ebbene i luoghi di culto per un uralista sono quei siti che ci ricordano ardentemente che la moto è una scusa e che poi,in fin dei conti, la cosa più bella, dopo aver divorato la nostra bella dose di chilometri in sella alle nostre “frecce a tre ruote”, non è altro che mettere le gambe sotto al tavolo e rendere onore a Bacco e a Lucullo. Detto in parole povere, dal momento che quando si va in giro non è sempre facile trovare dei posti dove si mangia bene, abbiamo pensato che potrebbe essere utile indicare i ristoranti, trattorie, taverne e trani dove valga la pena di effettuare una sosta per la manutenzione del pilota e del suo passeggero (nel mio caso la moto consuma meno del conducente). Io, con grande sacrificio, mi sono dovuto sottoporre, completamente contro la mia volontà, ad alcuni test culinari dove il mio povero stomachino è stato impegnato dalle specialità regionali più disparate. CHE SOFFERENZA!!! Meno male che mi davano anche del vino per mandarle giù!Se qualcuno ha qualche posto da segnalare, ben venga, sappia però che potrà incorrere nelle iredell’URALISTA DALLO STOMACO VUOTO nel caso in cui il luogo di culto non sarà tale ma luogo di penitenza (posto in cui si mangia poco, male e si spende molto).

LO SMERALDO via Casteccioni 82 – Cingoli (MC) tel. 0733 612104 Chiuso il lunedìUsciti dall’autostrada A14 al casello di Loreto, si prende la SS77, dopo circa 30km, a Villa Picena si gira a destra e per strade provinciali si raggiunge Cingoli e si prosegue poi in direzione Lago di Cingoli, superato il ponte si gira a sinistra e dopo una salitina di 300m si è arrivati.Antipasti misti, diversi primi piatti, grigliate di carne e verdure, seguiti da dolce, caffè e grappe locali, il tutto accompagnato da buon vino, ci è costato intorno le 25€E’ gradita la prenotazione, locale provato da

Maurizio, Omar ed Emilio nel 2007
______________________________________________________________

 
Torna ai contenuti | Torna al menu