Umbria - Ural Sidecar Club

Vai ai contenuti

Menu principale:

Umbria

I luoghi di culto
Questa è la sezione dedicata ai luoghi di culto. Vi starete domandando cosa intendiamo per luoghi di culto, non è vero? Ebbene i luoghi di culto per un uralista sono quei siti che ci ricordano ardentemente che la moto è una scusa e che poi,in fin dei conti, la cosa più bella, dopo aver divorato la nostra bella dose di chilometri in sella alle nostre “frecce a tre ruote”, non è altro che mettere le gambe sotto al tavolo e rendere onore a Bacco e a Lucullo. Detto in parole povere, dal momento che quando si va in giro non è sempre facile trovare dei posti dove si mangia bene, abbiamo pensato che potrebbe essere utile indicare i ristoranti, trattorie, taverne e trani dove valga la pena di effettuare una sosta per la manutenzione del pilota e del suo passeggero (nel mio caso la moto consuma meno del conducente). Io, con grande sacrificio, mi sono dovuto sottoporre, completamente contro la mia volontà, ad alcuni test culinari dove il mio povero stomachino è stato impegnato dalle specialità regionali più disparate. CHE SOFFERENZA!!! Meno male che mi davano anche del vino per mandarle giù!Se qualcuno ha qualche posto da segnalare, ben venga, sappia però che potrà incorrere nelle iredell’URALISTA DALLO STOMACO VUOTO nel caso in cui il luogo di culto non sarà tale ma luogo di penitenza (posto in cui si mangia poco, male e si spende molto).

LA CORTE DEL LUPO - Località Pertana, 43 - 06025 Nocera Umbra (PG) - 0742 819009 - cell. 335 8725645 - www.cortedellupo.com
Umbria… terra di eremi e di piccoli borghi in pietra rosa!!! Se passate da queste parti, un consiglio: a “LA CORTE del LUPO”. Agriturismo con annessa Azienda Agricola Biologica , per chi soggiorna c/o l'Agriturismo la ristorazione è composta con l'80% della produzione di coltivazione propria. In cucina Andrea e Marcella, i loro piatti sono preparati con le fantastiche materie prime che questa zona offre, e dalle loro mani, sapientemente sfruttate - piatti del territorio, paste fate in casa, zuppe, salumi, formaggi, dolci, marmellate, pane, ecc. … tutto fatto da loro - buonissimo!!!!! - cucina anche per vegetariani e celiaci - il tutto annaffiato da buon vino locale. Le ricette non sono segrete anzi, funziona lo scambio di ricette tra Andrea (cuoco e non) e gli ospiti della Corte del Lupo - La cucina apre agli esterni solamente su prenotazione e se siete un gruppo

Segnalato nel 2014
____________________________________________________________________________

TRATTORIA HOTEL DA ELIDE via Patrono d’Italia, 48 – Santa Maria degli Angeli tel 075 8040867 www.assisihoteldaelide.com - info@assisihoteldaelide.com Di solito sono portato a scegliere il posto dove consumare i miei pasti lontano dai centri di interesse, ma in questo caso ho seguito il consigli di Enzo che essendo di Assisi ha voluto farmi conoscere questo “luogo di culto” che sta proprio a Santa Maria degli Angeli sulla strada che porta ad Assisi. Si possono gustare i piatti che più rappresentano i sapori dell’Umbria come gli “Strangozzi al tartufo” serviti abbondanti senza centellinare le scaglie del prezioso tubero nero, oppure il maialino al forno o l’oca arrosto. Anche la carta dei vini è completissima con grande scelta di vini regionali e non solo ma con prezzi giusti. L’unico consiglio che vi do, oltre quello di fermarvi senza indugi, è quello di ordinare una portata alla volta. Le dosi sono davvero abbondanti e rischiereste di lasciare quel ben di Dio nel piatto!

Segnalato nel 2009 da Marco e la Sgionfadura
______________________________________________________________

RISTORANTE GLI EREMI Via Santuario delle Carceri, 15 – 06081 Assisi (PG) Tel. 075 816286 A due passi da Assisi sulla strada che porta all’Eremo delle Carceri si trova questo piccolo ristorante dove, oltre alla grande simpatia e cortesia che ci hanno riservato, abbiamo anche potuto gustare ottime prelibatezze della cucina tipica umbra. Anche la carta dei vini è ampia e a portata e a prezzi più che onesti come tutto il resto. Personalmente vi consiglierei le pappardelle al cinghiale e il superlativo “Filetto del poverello”, un filetto di maiale con pomodorini pachino e finocchietto, se accompagnato da un Rosso di Montefalco è “la morte sua!!!”
Segnalato dalla Segreteria nel 2007
______________________________________________________________

 
Torna ai contenuti | Torna al menu